Ti va di tornarci amica?

Per il viaggio nella Vita il principale alleato che hai è proprio attaccato al tuo naso: il tuo corpo.

Proprio lui.

Curioso no? Visto che ovunque ti giri ti dicono che così non va bene o che dovrebbe essere diverso?

Lui è il tuo contenitore, la tua valigia, la tua macchina, il tuo radar e molto di più.

Lui è il tuo portale al divino. Che parolone, eh? Eppure lo è davvero. Sente, gode, ti lancia messaggi continuamente, ti comunica quando è il momento di buttarsi e quando invece è il caso di riposare.

Se ti senti un po’ fuori posto dentro di lui, ti capisco alla grandissima, io per una vita l’ho bistrattato, intossicato e pure odiato. Ci ho messo tanto tempo, ma ora finalmente sono tornata sua amica e lo uso per volare alta dentro e fuori di me, e quindi se lo ho fatto io fidati che puoi farlo anche tu.

Per agevolarti questo ritorno eccoti due semplici esercizi per iniziare.

Ode ai tuoi polsi e ai tuoi piedi. Hai letto bene, scrivi un’ode a queste due parti del tuo corpo. Ecco la mia ode ai polsi per aiutarti. Lo so che sembra un po’ assurdo scrivere un’ode ai polsi e ai piedi, ma quante volte lanci messaggi negativi al tuo corpo??

Oh polsi, vi amo.

Siete così nodosi che mi ricordate un tronco meraviglioso,

passa il tempo e voi siete sempre lì, belli e teneri.

O polsi, voi che siete così forti e congiungete le mie forti e utili mani al mio cuore.

O polsi, grazie.

Fai un po’ di decluttering cioè di pulizia tra le tue calze e scarpe e i tuoi braccialetti. Togli di mezzo quello che non ti piace più, tieni solo quello che ti fa sentire super!